Ravenna. Mastacchi (Rete civica): risolvere problema daini a Lido di Classe

Marco Mastacchi (Rete civica) vuole sapere dal governo regionale, con un’interrogazione a risposta immediata in aula, quali azioni abbia attivato o intenda attivare per contenere la diffusione dei daini all’interno delle aree forestali litoranee.

Continua a leggereRavenna. Mastacchi (Rete civica): risolvere problema daini a Lido di Classe

Automediche ed equipaggi sanitari per le emergenze: Ravenna penalizzata

La Regione è a conoscenza della situazione? Con quali tempi e con quali modalità intende adeguare anche a Ravenna la normativa regionale, così come già nelle province di Forlì-Cesena e Rimini, al fine di garantire una risposta qualitativa comune a tutti i cittadini residenti nell’Area Vasta Romagna, con un unico ed efficace sistema di emergenza omogeneo sul territorio?  

Continua a leggereAutomediche ed equipaggi sanitari per le emergenze: Ravenna penalizzata

Copertura costi per l’estensione della rete degli acquedotti

Mastacchi chiede alla Regione se, per coprire i costi per l’estensione della rete acquedottistica alle zone delle case sparse esistenti sul nostro territorio regionale, non ritenga opportuno modificare la Delibera di Giunta Regionale 933/2012 mettendo la parole fine all'annosa e pluridecennale problematica relativa alla mancanza degli allacciamenti dell'acqua.

Continua a leggereCopertura costi per l’estensione della rete degli acquedotti

Abitazioni del ravennate senza collegamento alla rete idrica, Mastacchi (Rete Civica): “Risolvere problema dell’allacciamento al più presto”

Nel ravennate, in Val di Zena (comune di Pianoro), a Monzuno e Grizzana (tutti e tre comuni in provincia di Bologna) a tutt’oggi i residenti lamentano la mancanza del collegamento alla rete idrica delle abitazioni, sebbene la popolazione anche di quelle zone contribuisca al presidio del territorio, anche in termini di salvaguardi

Continua a leggereAbitazioni del ravennate senza collegamento alla rete idrica, Mastacchi (Rete Civica): “Risolvere problema dell’allacciamento al più presto”

LIDO DI CLASSE – La Pigna chiede più impegno per assegnare la concessione dell’ex Bisanzio chiuso ormai da quattro anni

Gli esponenti della Pigna, affiancati da Marco Mastacchi, consigliere regionale e presidente del gruppo Rete Civica Progetto Emilia Romagna, hanno chiesto che i Carabinieri Forestali pubblichino un nuovo bando per assegnare la concessione dell’area destinata a campeggio.

Continua a leggereLIDO DI CLASSE – La Pigna chiede più impegno per assegnare la concessione dell’ex Bisanzio chiuso ormai da quattro anni

Comacchio-foce Reno: la ciclovia resta bloccata Atti ispettivi del consigliere regionale Mastacchi (Rete Civica)

Ad oggi si sta riscontrando un clima favorevole ad una solida convergenza, soprattutto sui temi strategici necessari allo sviluppo della nostra città in ottica di lungo periodo. Esiste un’area di riferimento “civica e responsabile” che ha preso consapevolezza della necessità che unire le forze nel rispetto delle identità, sarà fondamentale per comunicare in modo più chiaro e fruibile una nuova proposta politica“.

Continua a leggereComacchio-foce Reno: la ciclovia resta bloccata Atti ispettivi del consigliere regionale Mastacchi (Rete Civica)

Infrastrutture, Mastacchi (Rete Civica): “Risolvere i problemi del passaggio a livello di Lido di Classe”

Ormai da anni viene sollevata l’annosa questione del passaggio a livello di viale del Lombardi al Lido di Classe, che, a ogni transito dei treni in direzione Rimini, impone anche più di 20 minuti di attesa

Continua a leggereInfrastrutture, Mastacchi (Rete Civica): “Risolvere i problemi del passaggio a livello di Lido di Classe”

RAVENNA: un ping-pong tra CEMENTIFICAZIONE e consumo di suolo “zero”

Per "consumo di suolo" si intende la perdita di suolo agricolo in favore di suolo cementificato (quindi impermeabile) e per estrazioni e attività che ne compromettono la capacità di assorbire CO2 o l’acqua in caso di allagamenti, compromettendo l’ambiente che ci circonda.

Continua a leggereRAVENNA: un ping-pong tra CEMENTIFICAZIONE e consumo di suolo “zero”