• Tempo di lettura:2 minuti di lettura
Al momento stai visualizzando TAXI E DDL CONCORRENZA: non cala il pressing dei tassisti  

TAXI E DDL CONCORRENZA: non cala il pressing dei tassisti  

Bologna – 15 luglio 2022 – Continuano le agitazioni promosse dalla categoria dei tassisti in tutta Italia e continua il pressing sul Governo e tutte le istituzioni per uno stralcio o una revisione dell’articolo 10 del DDL “Concorrenza”, che affronta il tema della liberalizzazione del settore. 

Le richieste al governo: stralcio dell’articolo, prosecuzione della riforma del servizio già avviata nel 2019, riapertura di un tavolo di confronto con l’esecutivo.

Marco Mastacchi Rete Civica

La protesta a Bologna si è svolta sotto i palazzi della Regione, in Viale Aldo Moro, dove le auto bianche si sono date appuntamento per manifestare. Il consigliere di Rete Civica – Progetto Emilia-Romagna Marco Mastacchi è sceso per incontrare i rappresentanti dei sindacati dei tassisti bolognesi organizzatori del presidio. Erano presenti per ASCOM Taxi Massimo Sarti, per CNA SITA Cosimo Quaranta e per UIL Trasporti Mirco Bergonzoni. C’è stata occasione di confronto in merito alla questione anche con il portavoce nazionale, il presidente di Cotabo Riccardo Carboni, intervenuto per aggiornare la categoria rispetto alla vertenza con il Governo e ai risultati dell’importante incontro odierno tra la maggioranza, il ministro dei Trasporti Enrico Giovannini e la vice Teresa Bellanova.  Tutti i capigruppo delle stesse forze politiche che sostengono la maggioranza hanno espresso sostegno alla categoria e il Governo ha preso tempo fino a lunedì per una decisione. 

L’Assessore Colla, interpellato da Mastacchi, si è dichiarato dispiaciuto di non aver avuto modo, per impegni istituzionali, di incontrare i rappresentanti della categoria e ha confermato la posizione della Regione, di supporto alle istanze dei tassisti.