• Tempo di lettura:1 minuti di lettura

RIORDINO del TERRITORIO: tutti i nodi vengono al pettine

Mastacchi critico su alcuni punti che riguardano il riordino del territorio: 

  • La riforma Delrio e i concomitanti tagli ai bilanci hanno generato la devastazione delle istituzioni e creato la massima disorganizzazione – un record negativo dal dopoguerra ad oggi. 
  • L’abolizione delle Province è di fatto stata un pro-forma. In realtà le spese sono rimaste le stesse e in compenso non ci sono più i servizi.
  • Le Unioni dei Comuni sono uno strumento necessario per riempire il vuoto che si è creato tra la Regione e i Comuni e che la Città Metropolitana non è stata in grado di colmare. Di fatto però nemmeno loro stanno funzionando. 
  • La Città Metropolitana non ha sostituito la Provincia nel prendersi cura del territorio del quale non è nemmeno rappresentativa: il Sindaco Metropolitano viene eletto soltanto da 1/3 dei cittadini del territorio della Città Metropolitana (solo dai cittadini di Bologna).