Al momento stai visualizzando FONDO REGIONALE PER L’OCCUPAZIONE DELLE PERSONE CON DISABILITÀ: incentivare progetti innovativi per l’inclusione da parte delle imprese

Bologna – 2 aprile 2024 – Incentivare le imprese che investono in progetti sfidanti che riportano concretamente le persone con disabilità a nuova vita lavorativa utilizzando anche le risorse del Fondo Regionale per l’occupazione delle persone con disabilità. Questo l’impegno richiesto alla Giunta dal Capogruppo di Rete Civica Progetto Emilia-Romagna Marco Mastacchi, con una risoluzione.

Emblematico ed esemplare il caso della Brunner & Leiter, Impresa di scavi e demolizioni che, in collaborazione con le Laurini Officine Meccaniche di Busseto, che l’hanno progettato e realizzato su richiesta della Brunner, ha fatto costruire il primo escavatore totalmente accessibile. Questo escavatore rappresenta il primo sistema al mondo che permette alla cabina di pilotaggio, tramite un sistema idraulico, di arrivare fino a terra e quindi di essere utilizzata anche da un operatore in carrozzina. La macchina è stata commissionata dalla Brunner & Leiter per soddisfare il desiderio di un proprio dipendente che, a causa di un incidente, ha perso l’uso delle gambe. Questo escavatore permetterà di tornare a lavorare, mettendosi ai comandi, a chi, a causa della disabilità, è costretto a stare su una sedia a rotelle, garantendo a queste figure la medesima dignità lavorativa che avevano prima della disabilità, continuando l’attività che svolgevano nei cantieri. Siamo di fronte ad aziende che investono risorse in nuovi progetti particolarmente sfidanti per un futuro lavorativo inclusivo, per riportare i disabili nel mondo del lavoro con tutte le loro competenze e capacità.

Dal report della III° Conferenza per l’inclusione lavorativa risulta che in Emilia-Romagna, le persone con disabilità e di età compresa tra 15 e 64 anni (in età lavorativa) sono 85.687 mentre gli occupati sono solo 28.573. Uno degli scopi del Fondo regionale per l’occupazione delle persone con disabilità è il sostegno a programmi per supportare le persone con disabilità nella loro ripartenza, prevedendo anche l’appoggio ad azioni di imprese che abbiano ricadute dirette sulle persone con disabilità favorendone il ricollocamento nel mondo del lavoro, per una propria autonomia economica oltre che la propria autostima e soddisfazione personale.