• Tempo di lettura:1 minuti di lettura
Al momento stai visualizzando Navi rigassificatrici nel porto di Ravenna, Mastacchi (Rete civica): “Definire sistemi sicuri per l’ambiente marino”

Navi rigassificatrici nel porto di Ravenna, Mastacchi (Rete civica): “Definire sistemi sicuri per l’ambiente marino”

“Per essere stivato nelle navi il gas naturale deve essere trasportato in forma liquida a una temperatura di -160°C e per tornare allo stato gassoso il processo prevede il prelievo di acqua di mare per riscaldare i radiatori nei quali circola il gas liquido (impianto a “circuito aperto”). L’acqua – afferma Mastacchi – contiene organismi marini come plancton, larve e uova di molluschi e pesce che potrebbero attecchire e intasare le tubazioni dell’impianto. Perciò viene filtrata e sterilizzata con l’aggiunta di acido ipocloroso (analogo alla varechina) che comporta la quasi totale sterilizzazione e denaturazione dell’acqua, che viene poi reimmessa in mare”.