• Tempo di lettura:3 mins read

SP 325 della Valle del Setta: i problemi aumentano, le soluzioni tardano

You are currently viewing SP 325 della Valle del Setta: i problemi aumentano, le soluzioni tardano

Bologna – 19 Luglio 2021 – Il capogruppo di RETE CIVICA – Progetto Emilia-Romagna Marco Mastacchi interroga ancora la Presidente dell’Assemblea Legislativa Emma Petitti e la Giunta Regionale riguardo alla situazione a tutt’oggi non risolta della SP 325 della Val di Setta. 

La SP325 collega Bologna a Prato e rappresenta un’arteria importante non solo per i residenti della zona ma per l’intero Paese, visto che in caso di chiusura dell’autostrada A1 l’esodo dai caselli di Rioveggio e di Cinque Cerri/Sasso Marconi è previsto su questa via.

La SP325 risulta essere anche la via di transito del servizio sostitutivo su gomma che verrà attivato quando inizieranno i lavori della ferrovia “Direttissima” Bologna – Prato. 

Sulla SP325 insiste ancora la criticità dovuta alla frana della Gardeletta del 6 aprile 2019 che ha interrotto la SP325 “Val di Setta” all’altezza del Km 13 in territorio di Monzuno e, per la quale si è reso necessario deviare il traffico leggero sulla strada comunale Gardeletta, tra i comuni di Monzuno e Marzabotto e il traffico pesante sulla Autostrada A1 “Panoramica”, nel tratto compreso tra i caselli di Rioveggio e Cinque Cerri/Sasso Marconi.

Da due anni si attende una soluzione mentre la deviazione all’interno dell’abitato di Gardelletta, in comune di Marzabotto, genera gravi disagi rendendo pericolosa la viabilità per gli abitanti della frazione e per chiunque altro. Non c’è a oggi ancora sentore di inizio lavori.  Nessun cenno da parte dell’Assessore Corsini a un’ipotesi di risanamento di questa criticità che anche senza i lavori della “Direttissima” merita considerazione e attende una soluzione da troppo tempo.

I notevoli ritardi dell’inizio dei lavori iniziano a suscitare nella cittadinanza forti dubbi sulle reali tempistiche, considerato che erano stati annunciati per la primavera 2021. 

Marco Mastacchi - 2021

Mastacchi chiede alla Giunta quando partiranno gli interventi di ripristino della SP325 e quando inizieranno i lavori di consolidamento a protezione delle sponde del Setta.

In risposta l’Assessore Corsini comunica che le informazioni assunte per le vie brevi dalla Città Metropolitana, cui compete l’appalto dei lavori di ripristino della SP325 a seguito della frana al Km 13, confermano che è in corso la gara per l’affidamento in via urgente dei lavori, il cui avvio è previsto nel mese di settembre 2021. 

Per quanto riguarda i lavori di consolidamento a protezione delle sponde del Setta, di competenza dell’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la protezione civile, poiché i lavori necessari di realizzazione di una scogliera lungo il tratto fluviale in corrispondenza della frana interferiscono con quelli della Città Metropolitana, si considera opportuno avviarli al termine dei lavori stradali e dunque indicativamente nel 2023.

Si ritiene parzialmente soddisfatto Mastacchi che si augura che non ci siano ulteriori rinvii e ritardi e che la cittadinanza venga al più presto sollevata da disagi che da troppo tempo sopporta.