• Tempo di lettura:3 minuti di lettura
Al momento stai visualizzando Minerbio e il sito di stoccaggio

Minerbio e il sito di stoccaggio


Perplessità trasversalmente condivise

Bologna, 11 Novembre 2020 – Il capogruppo di RETE CIVICA – Progetto Emilia-Romagna Marco Mastacchi ha discusso nella seduta dell’Assemblea Legislativa la sua interrogazione sul sito di stoccaggio di Minerbio.

Il sito di stoccaggio di Minerbio è stato oggetto di discussione in Aula presso l’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna grazie all’interrogazione del Consigliere Mastacchi di RETE CIVICA Progetto Emilia-Romagna. 

Le questioni sul tavolo andavano dalla definizione della posizione della Giunta in merito alle richieste di sovrappressione della Società Sogit (ampliamento della capacità di stoccaggio del deposito grazie a un incremento della sua pressione massima del 7%), ai rischi ambientali –  non solo quelli legati alla sovrappressione, ma anche quelli in essere a causa del funzionamento dei turbocompressori endotermici (nonostante una ristrutturazione recente dell’impianto).

Nessuna relazione definitiva, né tecnica né medica, è stata a tutt’oggi presentata per fugare le preoccupazioni e i timori della popolazione locale, fortemente allarmata. Permangono invece i molti dubbi – vedi relazioni di ARPAE, INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia), SIMA (Società Italiana di Medicina Ambientale) e della stessa Regione Emilia-Romagna che ancora nel 2018 sospendeva l’iter di autorizzazione e nel 2019 chiedeva al Ministero dell’Ambiente di espletare la procedura di valutazione di impatto ambientale, espletamento del quale a tutt’oggi non si ha notizia. 

Intorno alle osservazioni e alle richieste di Mastacchi si è raccolto un consenso trasversale che ha visto tutte le forze politiche concordare sulla richiesta di fondo e proporsi per dare il proprio contributo. Unanime è stata la richiesta a Mastacchi di rinviare l’interrogazione in Commissione in modo da poterne discutere in modo più approfondito e organico. 

Marco Mastacchi RETE CIVICA
Marco Mastacchi

Da parte sua Mastacchi ha sottolineato il fatto che, come già evidenziato in occasione della discussione sull’impianto eolico di Rimini, la discussione intorno al sito di Minerbio e di altri simili in Regione, deve essere motivo per una più ampia revisione delle normative nazionali rispetto all’installazione di grandi impianti sui territori della Regione. 

Si augura inoltre che la richiesta corale di approfondimento sia specchio di una reale volontà di chiarire tutte le questioni, tecniche e non, rimaste irrisolte e si trasformi in soluzioni pratiche che diano risposte sicure e soddisfacenti alla popolazione e al territorio.